Contrattura cervicale: cos’è, sintomi, cause, cura

La contrattura cervicale è una condizione fisica dolorosa causata da diversi fattori. Se non viene presa e curata in tempo, il dolore può diventare invalidante e rendere difficile le attività che si compiono quotidianamente. Nell’articolo che segue, parliamo nello specifico di cosa si tratta, quali sono i sintomi principali, le cause che la scatenano e quali sono le cure migliori per liberarsene.

Contrattura cervicale: cos’è?

Con il termine “contrattura cervicale” si descrive un forte dolore che si manifesta durante una flessione, un’inclinazione o un’estensione che coinvolge i muscoli del collo.

La zona cervicale è piuttosto sensibile in quanto sono presenti i legamenti e i muscoli necessari per spostare la testa o mantenerla ferma.

Questi tessuti passano dalla testa e dalla colonna vertebrale e si estendono fino alla clavicola, passando dal torace ed altre strutture.

Parliamo di circa 40 muscoli che permettono il corretto movimento della testa e del collo.

Nel momento in cui si verifica una contrattura cervicale, i vasi sanguigni che portano il sangue ai muscoli vengono eccessivamente compressi peggiorando lo stato dello strappo muscolare.

Generalmente, i muscoli più colpiti da questo fenomeno sono il muscolo elevatore della scapola e il trapezio.

Quando questo accade, il soggetto avverte un forte dolore e manifesta grosse difficoltà a muovere il collo lateralmente.

La contrattura muscolare è una patologia piuttosto comune, specialmente se si tiene una postura scorretta per molto tempo, oppure se si effettua un movimento brusco durante un’attività fisica.

Spesso è accompagnata da mal di testa, dolore alle spalle e dolore agli arti superiori.

I sintomi

La contrattura cervicale è una condizione fisica piuttosto facile da riconoscere, in quanto il dolore localizzato nell’area colpita è continuo e persistente.

In alcuni casi, il dolore avvertito è di origine acuta, cioè si presenta occasionalmente, mentre in altri casi può risultare cronico.

I sintomi più comuni che si manifestano sono:

  • Infiammazione localizzata
  • Intense fitte dolorose
  • Sensazione di calore nell’area colpita
  • Dolore muscolare
  • Difficoltà nei movimenti di collo e testa
  • Bisogno di usare il busto per girare il collo

La contrattura cervicale non è una condizione grave e, generalmente, non comporta complicazioni.

Tuttavia, è necessario intervenire sul problema in tempi brevi, in quanto potrebbe causa forti dolori anche invalidanti.

Le cause della contrattura cerviale

Le cause che scatenano una contrattura cervicale sono svariate, e possono essere legate a diversi fattori.

Le più comuni cause sono:

  • Sovraccarico di lavoro: quando si lavora per molto tempo mantenendo la stessa postura, oppure caricando pesi eccessivi, può verificarsi una contrattura muscolare. In questo caso è necessario aggiustare la postura mantenendone una corretta, in caso si svolga un lavoro che prevede molte ore seduti ad una scrivania e gestire meglio il sollevamento carichi se si svolge un lavoro manuale piuttosto pesante.
  • Uso dei muscoli ripetitivo e continuo: una contrattura muscolare può verificarsi anche in caso di movimenti ripetuti continuamente, specialmente se si svolge un’attività fisica a livello agonistico (per esempio, il tennis, la pallavolo, etc.)
  • Postura errata: in generale, una postura errata mai corretta, anche nella vita di tutti i giorni, può provocare una contrattura cervicale con conseguenti sintomi dolorosi. La cosa migliore da fare è imparare a mantenere una postura corretta. In questo modo si possono prevenire diversi disturbi articolari e muscolari, tra cui le contratture.
  • Debolezza muscolare: un corpo poco allenato ed abituato ad una vita sedentaria, può portare ad una forte debolezza muscolare. I muscoli poco allenati sono soggetti a frequenti strappi e contratture muscolari. Una giusta dose di attività fisica può aiutare a prevenire una serie di patologie legate alla muscolatura.

La cura

La cura che di solito si prescrive in caso di contrattura cervicale, è:

  • una terapia a base di antinfiammatori e antidolorifici assunti per via orale
  • impacchi con il ghiaccio per disinfiammare il muscolo
  • applicazioni di antinfiammatori per uso topico

In alcuni soggetti, dopo una serie di esami specifici, potrebbe prescrivere delle iniezioni a base di cortisone per alleviare il dolore e sgonfiare la parte colpita.

In casi di contrattura grave, è necessario ricorrere ad una terapia riabilitativa attraverso la fisioterapia.

Hai una contrattura cervicale e non sai come alleviare il dolore? Rivolgiti a noi, la fisioterapia è un passo fondamentale verso la tua guarigione!

Reability Milano e la sua squadra di esperti, ti aiuterà a trovare il programma di esercizio più adatto alle tue esigenze.

Mano foto creata da jcomp – it.freepik.com

2019-08-29T09:19:44+00:00

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.