Dorsalgia: cos’è, sintomi, cause, rimedi

La dorsalgia è un dolore che si sviluppa nel tratto dorsale della schiena, più comunemente nella zona delle scapole. Solitamente compare come sintomo di altre patologie in quanto può avere origine dai muscoli, dalla colonna vertebrale, dai legamenti o da alcune articolazioni. In questo articolo, approfondiamo nello specifico di cosa si tratta esattamente, quali sono i principali sintomi, le cause che la provocano e i rimedi per curarla.

Dorsalgia: cos’è?

La dorsalgia è un tipo di mal di schiena che si localizza nella zona dorsale, nello specifico, tra le scapole.

Questa forma di mal di schiena è meno frequente della cervicalgia e della lombalgia.

Può derivare da un’infiammazione come un’ernia del disco, artrosi, contrattura muscolare, herpes zoster, scorretta postura, scoliosi, osteoporosi e lesioni traumatiche.

In casi più rari, la dorsalgia può essere causata da una patologia a carico degli organi interni.

Più comunemente, la dorsalgia acuta è provocata da eccessivi sforzi, traumi e posture errate perpetrate nel tempo.

Fattori che causano una forte tensione, stiramenti e rigidità alle strutture della colonna vertebrale.

La dorsalgia si divide in acuta o cronica:

  • Nella fase acuta: il dolore solitamente sparisce in meno di 30 giorni ed è correlato ad attività specifiche;
  • Nella fase cronica: il dolore persiste per un periodo che varia dai tre ai sei mesi.

I sintomi

La dorsalgia si manifesta con un solo sintomo comune: un dolore sordo e persistente al centro delle scapole.

Questo dolore può irradiarsi anche al collo e al torace, a causa della rigidità che provoca.

Nella fase acuta, la dorsalgia tende ad acutizzarsi in determinate posizioni ed alleviarsi con il riposo.

Nella fase cronica, invece, il dolore è minimo nelle prime ore del risveglio e tende a peggiorare durante la giornata.

Anche in questa fase il riposo aiuta ad alleviare i sintomi, anche se per un breve periodo.

Sintomi secondari

Altri sintomi posso essere associati alla dorsalgia, come:

  • dolore alle spalle
  • alterazione della forza e sensibilità del braccio
  • mal di testa
  • cervicale
  • difficoltà nei movimenti
  • rigidità delle articolazioni
  • debolezza muscolare
  • formicolio e intorpidimento
  • sensibilità cutanea ridotta
  • parestesie
  • disestesie
  • sensazione di bruciore

Le cause

Nella maggior parte dei casi, la dorsalgia è causata da alterazioni dei muscoli, dei legamenti, delle articolazioni e dei dischi intervertebrali.

Nei casi più rari, può essere scatenata da patologie che interessano gli organi interni come cuore, polmoni o stomaco.

Cause della dorsalgia acuta

La dorsalgia acuta può essere causata da questi diversi fattori:

  • posture scorrette mantenute nel tempo
  • movimenti bruschi o improvvisi
  • sforzi eccessivi
  • traumi e fratture
  • contratture muscolari
  • lesione ai dischi
  • malattie infiammatorie
  • malattie metaboliche

Associata ad eruzioni cutanee dolorose, la dorsalgia può dipendere da una infezione da herpes zoster, meglio conosciuto come fuoco di Sant’Antonio.

Cause della dorsalgia cronica

Nella dorsalgia cronica, il dolore è causato da:

  • posture sbagliate prolungate a causa del lavoro
  • artrosi della colonna vertebrale
  • scoliosi o altre asimmetrie
  • osteoporosi

Altre cause

Altre cause, meno comuni, della dorsalgia e i suoi sintomi, potrebbero essere riconducibile alle seguenti patologie:

  • angina pectoris
  • meningite
  • infarto
  • dissezione dell’arteria vertebrale o carotidea
  • alcune forme di tumore

I rimedi

Per trattare in modo corretto la dorsalgia, è necessario effettuare un’indagine approfondita sulla causa o le cause specifiche che la provocano.

I metodi per alleviare i sintomi della dorsalgia sono diversi, ma occorre intervenire in modo mirato sui fattori scatenanti.

Purtroppo non tutte le patologie possono essere curate, specialmente se sono degenerative, ma possono comunque essere tenute sotto controllo, per aiutare il paziente ad alleviare i dolori.

In condizione acuta, viene trattata con il riposo e una cura farmacologica a base di FANS (antinfiammatori e analgesici non steroidei)

Tra un forte episodio doloroso e l’altro, una terapia fisica riabilitativa può essere di grande aiuto per alleviare i sintomi.

In alcuni casi è necessario intervenire con la terapia ad ultrasuoni o la tecarterapia.

Soffri di dorsalgia cronica o acuta e non sai come alleviare il dolore? Rivolgiti a noi, la fisioterapia è un passo fondamentale verso la tua guarigione!

Reability Milano e la sua squadra di esperti, ti aiuterà a trovare il programma di esercizio più adatto alle tue esigenze.

Carta foto creata da jcomp – it.freepik.com

2019-08-26T18:57:21+00:00

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.